testatemetal

Le 5 migliori testate metal per chitarra

TESTATE,  PREAMP, CASSE…

Facciamo una cosa alla volta. Eccoci alla scelta del nostra nostra testata e siamo certi di una cosa, il nostro suono di base è distorto, molto distorto. Di testate per suonare metal ce ne sono un bel po’ ma quale scegliere?
Ebbene si, facciamo metal e quello che cerchiamo é un amplificatore per chitarra che faccia tremare le pareti!
Ci sono una serie di parametri che possono fare la differenza quando cerchiamo un suono metal tra cui la scelta del tipo di ampli (valvolare, a transistor, simulazione digitale), che, ricordiamo è molto personale! Ogni chitarrista è alla ricerca del suo suono personale, per cui la regola d’oro è provare tutto i possibile fino a quando non trovate IL SUONO che vi piace.

Noi vi aiuteremo con una lista dei migliori, a nostro avviso, ampli in circolazione.

Mesa Boogie Triple Rectifier

Iniziamo con un grande classico, Mesa Boogie.
Questa testata con 3 canali, 1 clean e 2 overdrive, vi puo’ condurre da un blues tranquillo ad un death metal serrato. I 3 canali con 8 modi disponibili modi vi permettono di spaziare in una infinita serie di combinazioni.

Le valvole 5x12ax7 ; 6x6l6 ; 3x5u4 vanno cambiate una volta per anno ma per quanto riguarda la stabilità, quest’ampli è un carro armato. Pesa tanto quanto costa, ma quando collegate la vostra chitarra sicuramente non ve ne pentirete.

Con una buona chitarra anche i clean sono ottimi, per cui non preoccupatevi se cercate un minimo di versatilità . I crunch e le distorsioni sono enormi e vi danno quel tipico suono roccioso che è la caratteristica fondamentale dei suoni MESA.

Il settaggio dei suoni puo’ essere un po’ macchinoso, perchè  l’effetto di ogni knob spostato influisce sugli altri per cui è consigliato agire come segue: iniziare dal gain, continuare in ordine con alti, medi, presenza e poi finire con i bassi.

Testate Amplificatori Metal Mesa Boogie Triple Rectifier
Mesa Boogie Triple Rectifier

 

 

2 PEAVEY 6505+

Altro mostro sacro nel campo degli amplificatori metal, il Peavey costa meno delle testate Mesa Boogie, ma vi può dare le stesse soddisfazioni. 2 canali, clean/crunch e overdrive, vi faranno capire cosa significa veramente suonare con un ampli fatto apposta per il rock. La distorsione e il gain sono fenomenali e sono il frutto di anni di collaborazione con Eddie Van Halen, con il quale hanno prodotto per anni la vecchia 5150.

La struttura è sempre solida e massiccia, come il suono granitico che ne esce prodotto dalle 4 valvole 6L6C più le  6 12AX7 in preamplificazione. La bestiola possiede un EQ 3 bande per ogni canale e due knob per la risonanza e presenza (bassi e alti) (questi ultimi funzionano bene solo ad alti volumi)

TESTATE Metal amplificatore peavey
Peavey 6505 Plus

 

 

3  Randall Thrasher  Head

Randall, conosciuta ai più per essere la marca degli ampli di Dimebag Darrel dei Pantera (oltre a Randy Rhoads e altri simpatici assi delle 6 (e più)  corde costruisce ampli dal 1980. E sempre orientati al metal. Questo vi può fare intuire che se volete fare metal, RANDALL é una delle marche da prendere in considerazione. 120 W di pura potenza, 2 canali, 4 valvole 6L6.

La testata ha come detto 2 canali e ogni singolo canale dispone di un controllo GAIN, EQ 3 bande e Volume.
Anche suonando con le distorsioni più spinte non si perde mai la definizione del suono, nei soli e nei riff veloci. Attacco rapido e chiarezza permettono di suonare tutti i generi di metal con la stessa precisione e limpidezza. Tra le testate più cattive in circolazione, anche esteticamente.

 

4 ENGL FIREBALL 

La testata FIREBALL della ENGL (da provare insieme alla INVADER e alla POWERBALL ) ha molto in comune con la precedente RANDAL. Le 4 valvole 6L6 e i due canali permettono un agevole controllo del suono, buono anche sui puliti, ma la differenza la fa il canale distorto, suono grosso e botta sul palm muting, anche con accordature basse e chitarre a 7 corde. Suono meno caldo di altre testate, più aperto, ma che vi lascerà senza fiato se quello che andate cercando é la potenza.

 

Blackstar Series 1 S1-200

Una marca che molti in redazione hanno scoperto da poco, ma che subito ha catturato l’attenzione dei ‘puristi’. La Blackstar ha una serie di ampli ottimi, e le sue testate hanno riscosso un successo degno dei mostri sacri. L’ S1 può facilmente essere considerato uno dei migliori ampli metal del momento. Molto versatile (ottimi clean) é una vera é propria potenza: 200 W gestiti da 4 canali possono portare da un clean pulitissimo ad una distorsione estrema, passando per tutte le sfumature di crunch che desiderate. Se volete più che un ampli esclusivamente per fare metal, quest’opzione é da provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.